1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito

Appuntamenti

 

Dove dormire

 

Dove mangiare

 
 

Contenuto della pagina

Comune di Campochiaro

Stemma del Comune di Campochiaro

Popolazione: 634
Superficie: 35,22 Kmq
Altitudine: m. 750 s.l.m.

 
Panorama del Comune di Campochiaro
Panorama del Comune di Campochiaro

Storia e curiosità

Campochiaro è un piccolo e grazioso paese con un centro storico di origine medioevale, che sorge nelle immediate vicinanze del massiccio del Matese. É un luogo ideale per chiunque desideri allontanarsi dallo stress delle grandi città. Il territorio circostante ha valenze ambientali importanti specialmente sotto il profilo naturalistico; è avvolto da una vegetazione rigogliosissima, che concorre a dare al paesaggio stesso un aspetto unico e gradevole.
Può essere considerato, senza dubbio, una delle mete più interessanti per gli amanti della natura; con il Comune limitrofo di Guardiaregia condivide, difatti, un'oasi naturalistica del WWF.
Campochiaro ha una storia alle spalle antichissima, infatti, nell'agro del paese è visibile l'antico tempio di Ercole Quirino, di epoca sannitica, e una delle più importanti antiche necropoli dell'intera regione, risalente al VII secolo d.C.
Le notizie disponibili circa le origini di questo centro sono alquanto lacunose, seppur, con il supporto delle importanti scoperte archeologiche fatte, è lecito pensare che nell'area ci sia stata un'importante presenza del valoroso popolo sannita.

 
 
La Ruana
La Ruana

Arte, Cultura, Ambiente

Il centro storico conserva tutti i segni del mondo medievale quando il centro era protetto da un sistema difensivo formato da una cinta muraria con nove torri. Ancora oggi è visibile una torre circolare, la rocca, che si erge sulla sommità dell'altura che domina il paese.

 
Chiesa di S. Maria delle Grazie
Chiesa di S. Maria delle Grazie

Nel centro dell'abitato si trovano la Chiesa di S. Maria delle Grazie e la Chiesa di Santa Maria Assunta, restaurata recentemente, con la statua della Madonna realizzata dall'artista campobassano Paolo Di Zinno.
Nella stessa zona è stato recentemente realizzato il complesso CISI, importante centro logistico e commerciale.

 

Informazioni

Indirizzo: Piazza Madonna Delle Grazie, 4
Telefono: 0874 / 789131
Fax: 0874 / 789270
 

Come arrivare

da Campobasso: SS 87 fino al bivio di Guardiaregia. SS 17 fino al bivio di Campochiaro. SP 67.
da Isernia: SS 17 fino al bivio di Campochiaro. SP 67.
da Benevento: SS 17 fino al bivio di Campochiaro. SP 67.

Autolinee: Bernardo

 
 

Da vedere

  1. Le necropoli longobarde di Campochiaro

    Le necropoli longobarde di Campochiaro
    Nelle due località, Morrione e Vicenne, distanti tra loro poco meno di 1 km, situate nella piana di Bojano-Sepino proprio al margine del percorso del tratturo Pescasseroli-Candela, sono state scavate due necropoli simili per epoca e per rituale funerario.

     
  2. La Rocca di Campochiaro
    La rocca di Campochiaro, edificata tra il IX e il X sec. d.C., è tra le più importanti postazioni strategiche e difensive presenti nella zona di incrocio del tratturo del Matese con il tratturo Pescasseroli-Candela;

     
  3. L'Oasi WWF di Guardiaregia
    L'oasi è situata nel territorio dei comuni di Guardiaregia e Campochiaro, sul versante orientale molisano del massiccio del Matese in provincia di Campobasso.....

     
  4. Il santuario di Ercole a Campochiaro
    Alle pendici del Matese, in località Civitelle è il santuario sannitico dedicato molto probabilmente ad Ercole, situato in posizione importante rispetto alla viabilità antica, vicino al percorso del tratturo Pescasseroli-Candela e vicino anche all'itinerario che, superando il Matese, collegava i due versanti, quello molisano e quello campano, del massiccio montuoso.

     
  5. Il borgo antico di Campochiaro
    La nascita e la crescita di Campochiaro come entità urbana è strettamente legata al fenomeno dell'incastellamento del secolo IX ed alla conseguente costruzione della rocca, identificabile ancora oggi con la torre ubicata nel punto più alto dell'abitato, in un sito strategicamente idoneo per l'avvistamento ed il controllo delle strade che attraversavano la piana sottostante e quelle che collegavano le varie località del massiccio del Matese.

     
  6. II Tratturo Pescasseroli-Candela

     
  7. Chiesa di Santa Maria Assunta a Campochiaro

    Campochiaro - Chiesa di Santa Maria Assunta
    L'edifico, che sovrasta il paese, è di antica origine probabilmente fondato intono all'anno 1000, anche se l'originaria struttura ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli; uno degli elementi più antichi è il fonte battesimale, che risale al XIV secolo.