1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito
 

Contenuto della pagina

Itinerario Trigno Medio Biferno

Castelli arroccati in cima ad antichi paesini, chiese nascoste nei vicoli o circondate dalla campagna: da Campobasso si parte ad esplorare le valli del Trigno e del Biferno, toccando mete preziose dell'arte e della storia.

 

Fossalto

Fossalto - Casa ottagonale
Casa ottagonale

A pochi chilometri da Campobasso ed agevolmente raggiungibile è Fossalto, paese natale del poeta dialettale Eugenio Cirese.
 
Di notevole fascino è il centro storico in cui si fa notare il singolare arco ogivale della torre campanaria, richiamo dello stile medioevale, la chiesa di S. Maria Assunta, dove sono conservate tele del pittore molisano Paolo Gamba, la chiesa di S. Antonio di Padova e il Palazzo Baronale dei Mascione.
 
 

 

Limosano

Limosano - Borgo medievale
Borgo medievale

Situato in posizione panoramica, Limosano è un tipico centro medioevale; le attuali porte delle Fucine, del Borgo e del Baglio, restano a testimonianza di una cinta muraria che circondava l'abitato.
 
Tra i monumenti da visitare vi sono la chiesa di S. Maria Maggiore, la chiesa di S. Francesco, la chiesa di S. Stefano ed infine il Palazzo nobiliare.

 

Sant'Angelo Limosano

Sant'Angelo Limosano
Sant'Angelo Limosano

Di origine medioevale, il paese si innalza su di un colle dominando, dall'alto, la vallata del Biferno. Caratteristiche medioevali si notano nel suo borgo antico le cui abitazioni sono, nonostante il passare del tempo, ancora in pietra come le stradine e la scalinata che dirigono verso la parte alta del paese. Molto pregevole è la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta. Altri edifici di culto sono la Chiesa di San Rocco e il Santuario della Madonna delle Stelle, costruito a due chilometri dall'abitato in seguito ad un prodigioso ritrovamento di una statuina della Madonna avvenuto in quel luogo il 3 gennaio 1926.

 

San Biase

San Biase - Panorama
Panorama

Delizioso borgo, San Biase si mostra ai visitatori piacevolmente raccolto su un rilievo tufaceo. Interessanti sono: la chiesa a due navate diseguali di S. Maria dell'Acquabona, la cui intitolazione è certamente riferita alla bontà dell'acqua del luogo, e una Croce viaria in pietra del 1648 posta nel piccolo centro.

 

Salcito

Salcito - Panorama
Panorama

Durante il dominio longobardo il nome dato al Comune era "Salectu" per arrivare ai tempi moderni con "Salcito".
 
Caratteristico il centro storico con le sue case, i vicoli e le piazzette.
 
Da visitare vi è la chiesa di San Basilio Magno al cui interno si possono ammirare reperti di epoca romanica rinvenuti nell'agro di Salcito.

 

 

Trivento

Trivento - Duomo
Cattedrale

Il borgo antico, arroccato su un colle dal quale si dominano le valli sottostanti, è il classico borgo medioevale con stradine strette e ben tenute.
 
Da visitare il Palazzo Comitale, la Cattedrale, la chiesa di S. Antonio e la chiesa di S. Chiara.
 
Gli amanti della natura possono percorrere il tratturo Celano-Foggia o effettuare escursioni nei boschi di querce e cerri, dove crescono porcini e tartufi e ammirare gli spettacolari macigni rocciosi: le morge del Principe, di Pietrafenda e dei Briganti così denominata per la presenza di un'ampia caverna dove si rifugiavano i briganti nell'ottocento.
 
 

 

Roccavivara

Roccavivara - Canneto
Canneto

Piccolo centro che si inerpica lungo la dorsale collinare, grazie alla sua posizione geografica, gode di un panorama unico e suggestivo.
 
Di grande interesse sono i monumenti romanici rinvenuti nell'agro di Roccavivara come: il muro megalitico in contrada San Fabiano, costruito in prossimità di una villa Romana, e i reperti archeologici di età imperiale.
 
Proprio nei pressi di questi resti sorge il Santuario romanico di S. Maria di Canneto; qui è conservato un bellissimo ambone-pulpito ricco di decorazioni del XIII sec.
 
Nelle immediate vicinanze ci si immerge in un incantevole bosco di faggi secolari; qui, tra scoiattoli, picchi, cuculi e antiche sorgenti si snodano sentieri e percorsi.


 

Montefalcone nel Sannio

Come testimonia il ritrovamento di ruderi, identificabili in una cinta muraria nella zona detta Maronea del monte Rocchetta, Montefalcone nel Sannio era esistente già al tempo dei sanniti. Oltre alle mura sannitiche meritano una visita la chiesa di San Silvestro, con un pregevole portale e la chiesa a tre navate di S. Maria delle Grazie. Il lago di Montefalcone è un suggestivo richiamo turistico per gli aspetti naturalistici e la pescosità delle sue acque.



 




 

Bibliografia e fonti