1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito
 

Contenuto della pagina

L'enogastronomia del Molise Centrale

Lasciato il basso Molise, il turista può continuare il suo viaggio enogastronomico verso il capoluogo di regione. Se i protagonisti della tavola lungo la costa sono i prodotti del mare, nell'entroterra sono i salumi, i formaggi, le carni e le verdure a far riscoprire gli antichi sapori di una cucina genuina e tradizionale. 

 
Torcinelli e Cavatelli
Torcinelli e Cavatelli

Ingredienti base della cucina campobassana sono comunque il grano e il mais; è a base di questi due cereali che in zona si realizzano ottimi prodotti di panetteria, pasta e soprattutto dolci.
 
Nelle aree rurali del Molise, infatti, il mais ha costituito una risorsa alternativa al frumento ed ha consentito il sostentamento della popolazione in momenti di estrema indigenza.
 
I pastifici del luogo non hanno fatto altro che seguire la tradizione più antica, quella portata nella città di Campobasso dalle famiglie del Contado (i paesi limitrofi) preparando paste fresche (taccozze, cavatelli, crioli, etc) o secche (zitoni, bucatini, penne).
 
Molti ristoranti continuano a preparare piatti tipici come taccozze e fagioli, taccozze al pomodoro, zitoni al ragù, sagnetelle e ceci, cavatelli e tracchiulelle. Piatti in cui spesso la pasta è sposata a legumi e verdure, prodotti importanti nella gastronomia campobassana.
 
I fagioli, la scarola, i broccoli, l'amara cicoria dei campi, sono questi gli ingredienti d'alcuni piatti che il turista curioso non può non gustare nel suo viaggio entro e fuori le mura di Campobasso.
 
Nei numerosi forni della città è possibile acquistare la grossa pagnotta di pane, dorata e croccante, ancora oggi prodotta in maniera artigianale, ma anche i taralli, quelli salati, quelli al finocchione, al peperoncino e ancora pizza, ferratelle e freselle, per non parlare dei bocconotti, dolci ripieni di marmellata d'amarene.

 
Il caciocavallo
Il caciocavallo

E nel periodo natalizio è possibile trovare anche il torrone artigianale, la pigna, i mostaccioli, i pepatelli, i raffioli e il panettone di farina gialla il tipico dolce di Campobasso.
 
Il grano quindi è diventato il simbolo della cucina e della cultura molisana, come testimoniato dal fatto che il cereale campeggia anche sullo stemma della provincia.
 
Ferrazzano, a una manciata di chilometri, oltre a uno splendido panorama, offre dei prodotti inconfondibili come il prosciutto, la sopressata e la salsiccia alla "ferrazzanese".
 
Piatto tipico del borgo è la mbaniccia, un piatto a base di pizza di granone e verdure di campo insaporito nel bollito di maiale, che diventa ancora più gustoso se la pizza, avvolta in foglie di castagno, viene cotta sulla pietra bollente del focolare.

 
Taccozze e fagioli
Taccozze e fagioli

 Da Ferrazzano ci dirigiamo a Mirabello, dove è possibile acquistare le famose mele chiamate limoncella, dal sapore inconfondibile. Anche Ripalimosani, piccolo centro incastonato su una roccia di tufo, è considerato la capitale del pane.
 
Altra località in cui il piatto tipico è a base di grano, granturco e ceci, è Petrella Tifernina con la sua Ricciuta, preparata in occasione della festa di S.Antonio Abate, il 17 gennaio.
 
Da assaggiare assolutamente a Baranello, sono i "cavatelli", "le taccozze e fagioli", le "laganelle allo sperone"e la "pizza scema". Quest'ultima, legata alla festa tradizionale di S.Martino, viene preparata solo con farina, acqua e un pizzico di sale, viene cotta sulla "liscia del camino" sotto una coppa coperta di brace e viene servita dal più giovane agli altri commensali. 
 

 

Nell'intorno di Campobasso c'è un altro prodotto che sta salendo alla ribalta per le sue varietà pregiate: il Tartufo.
 
La stessa fortuna la può vantare il territorio di Bojano, altro centro punto di riferimento di questo itinerario enogastronomico, soprattutto per quello che riguarda i formaggi e i latticini (esportate in tutto il territorio nazionale sono le mozzarelle).
 
Sempre per i formaggi merita una sosta San Giuliano del Sannio: è un approdo sicuro per l'acquisto di formaggi e mozzarelle a base di latte di bufala, una vera specialità (gustose sono le gocce di bufala, cilindretti di formaggio conservati sott'olio).

 

Bibliografia e fonti