1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito
 

Contenuto della pagina

Itinerario 9 - Dall'Area attrezzata delle Pianelle alla S.I.G. di S. Massimo

Caratteristiche del percorso: tratto coincidente con la strada di collegamento tra S. Massimo e Campitello Matese.
Interessi: di tipo paesaggistico.
Difficoltà: agevole, adeguato anche per percorrenze in mountain bike. Percorso di trasferimento.
Periodo consigliato: tutti i periodi dell'anno.
Tempi di percorrenza: dall'area attrezzata delle Pianelle alla S.I.G. di S. Massimo 1,00 h.
Attrezzatura e vestiario: abbigliamento sportivo.
Segnaletica: di progetto - tipo C.A.I.- Sentiero Matese (S.M.). Segnaletica stradale.
Parcheggio:
in prossimità dell'area attrezzata di Pianelle salendo da S. Massimo o scendendo da Campitello Matese.
Ingressi al percorso: area attrezzata di Pianelle salendo da S. Massimo o scendendo da Campitello Matese.

Descrizione: dall'area attrezzata delle Pianelle seguire la strada di collegamento tra S. Massimo e Campitello Matese e dopo una serie di ampi tornanti si raggiunge la Struttura Informativa Generale (S.I.G.) posta all'ingresso del Comune di S. Massimo. Prestare molta attenzione al traffico veicolare.

Variante 1: è indubbiamente più interessante del percorso principale e coincide in parte con il Sentiero Pedemontano, che si snoda verso Roccamandolfi nella provincia di Isernia che è caratterizzato da altra segnaletica. Consente di evitare di percorrere la statale e di raggiungere S. Massimo in meno tempo. Inoltre, senza raggiungere il paese, consente anche di innestarsi sulla variante al tratto S. Massimo - Bojano che conduce alle Case Malatesta e poi, al bivio per la frazione di Castellone . Da Pianelle, oltrepassare la statale e seguire le indicazioni costeggiando il tracciato dell'acquedotto, fino a raggiungere la località Acqua Santa e poi, innestarsi di nuovo sulla statale in direzione S. Massimo (verso destra) e non verso Roccamandolfi.

Variante 2: consente di raggiungere la stazione montana di Campitello Matese a quota mt. 1400 attraverso al strada di collegamento. Da lì è possibile ricongiungersi con le parti alte del Sentiero Matese passando per le sorgenti di Capo d'Acqua, oppure si può raggiungere la cima di Monte Miletto a quota mt. 2150.


 

Bibliografia e fonti