1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito
 

Contenuto della pagina

Rete Atelier Molise

Entra nell'auto, noi saremo il viaggiatore, attraverseremo la città stanotte, vedremo i bassifondi strappati della città, vedremo il cielo luminoso e vuoto, vedremo le stelle che brillano così lustre, stelle fatte per noi stanotte.
Iggy Pop

Rete Atelier Molise, Bonefro

 Sacrocam
Via Colonna
Santa Croce di Magliano

PM2
Palazzo Mauceri,

Via Roma
Bonefro
Co.Co.Co.
largo Verdi 9 - Colletorto


 
Rete Atelier Molise, Santa Croce di Magliano

Rete Atelier Molise. Percorsi Contemporanei

L'idea di mettere in rete i piccoli musei locali,per migliorarne la gestione e i servizi, è materia di studio da ormai molti anni in Italia e non solo. In Molise invece, grazie al progetto Rete Atelier Molise, i musei nascono già in rete! L'idea è, infatti, quella di creare una rete museale che coinvolga alcuni comuni molisani, dove, attraverso il coordinamento delle logiche espositive, si creerà un unico grande centro museale, le cui peculiarità saranno sostanzial mente il fatto di essere diffuso sul territorio, vicino alle persone, capace di interagire con l'essenza di ogni luogo nel quale ogni museo si inserisce. Il progetto, nato dall'artista Luigi Mastrangelo e realizzato grazie al sostegno della Provincia di Campobasso, è il nucleo iniziale di una grande utopia artistica dove i singoli musei di Rete Atelier Molise sono concepiti come punti autonomi, che nell'unione con gli altri nuclei assumono forza e significato.
Attualmente fanno parte della Rete: il Sacrocam (Santa Croce Contemporary Art Museum) di Santa Croce di Magliano, il Co.Co.Co (Contemporary Colletorto Collection) di Colletorto e il PM2 (Palazzo Maucieri Museum) di Bonefro. La prossima apertura, già programmata e in fase di progettazione, coinvolgerà il comune di Sant'Elia a Pianisi. La collezione conta oltre 120 opere, con nomi di rilevanza nazionale come Tano Festa, Franco Angeli, Luigi Ontani, Felice Levini, Remo Salvadori, Karin Andersen, Marcello Iori, Bruno Benuzzi e molti altri. All'interno dello storico palazzo che una volta ospitava il Comune di Santa Croce di Magliano, nel pieno centro della cittadina, è allestito il primo nucleo di opere della collezione. Il Sacrocam nasce come una ricognizione ragionata dell'evoluzione dell'arte contemporanea italiana a partire dagli anni '80 ad oggi, all'interno della quale si tratteggiano le diverse dinamiche che hanno interessato la linea iconica dell'arte in Italia dalla pop art fino alla pittura mediale. A seguire questo primo nucleo, il borgo di Bonefro, da anni strettamente legato alla musica rock grazie al Bonefro Rock Festival, inaugura il suo centro espositivo, il PM2, dove il progetto Rete Atelier Molise decide di creare una collezione che traspone un concetto rock, la "cover", all'arte visiva. La collezione bonefrana è ospitata nello splendido palazzo del primo Novecento donato dal magnate Maucieri alla comunità bonefrana. Infine il museo Co.Co.Co di Colletorto è ospitato all'interno delle stanze del Palazzo Marchesale e nei pressi della torre Angioina. La collezione di Colletorto è dedicata al concetto del sacro nel contemporaneo, gli artisti traspongono qui la propria visione dello spirituale nella singolarità del loro linguaggio. Il risultato è il più vario, si va dalla riproposizione di icone classiche, alla dissacrazione, all'intimità sentimentale, alla visione dark di paesaggi paradisiaci. Una collezione, quella di Rete Atelier, che propone un piccolo itinerario nel contemporaneo, ottima occasione di viaggio tra un borgo e l'altro del Molise.

 
Paolo Gamba, Ripabottoni

Suggerimenti di viaggio

Come naturale proseguimento di questo itinerario dei borghi d'arte ti suggeriamo una visita nel borgo di Ripabottoni, patria dell'illustre artista Paola Gamba che qui ebbe i natali nel 1712. Grazie al vescovo di Larino, Monsignor Tria, Gamba frequenta la scuola del Solimena a Napoli. Lo stesso Tria in seguito lo richiama a Ripabottoni per l'esecuzione di tele e affreschi nella chiesa di Santa Maria Assunta e in quella dedicata a Santa Maria della Concezione. Opere del Gamba sono conservate in altre chiese dell'antica Diocesi di Larino, tra cui Morrone del Sannio e Larino.

 
Badia di Casalpiano, Morrone del Sannio

Suggerimenti Adriamuse

Nel vicino borgo di Morrone del Sannio si possono ammirare i resti dell'antichissima Badia di Casalpiano, fondata nel X sec. dai Benedettini sulle tracce di una villa rustica di epoca romana. Accanto ai resti romani e medievali sorge la chiesa, ancora integra, databile al XIII/ XIV sec.

 

Accessibilità

Castello di Capua
Via Eustachio, 7 - Gambatesa
Apertura:
Lunedì / Sabato: 09:00-13:00
Domenica: 09:00-13:00 e 15:00-19:00
Chiuso il Lunedì

Contatti

Sacrocam
Via Colonna
Santa Croce di Magliano

Telefono: 0874 729144
p.licurs@virgilio.it


PM2
Palazzo Mauceri, Via Roma Bonefro
Telefono: 0874 732712 int. 5
comunedibonefro@tin.it

Co.Co.Co.
largo Verdi 9 - Colletorto

0874 73128