1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Portale turistico della Provincia di Campobasso - Pagina iniziale

Testata per la stampa
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito
 

Contenuto della pagina

Santuario Santa Maria del Monte a Campobasso

Santuario Santa Maria del Monte

Indirizzo:
Viale delle Rimembranze
86100 Campobasso

 
La gloria di Maria
La gloria di Maria

Descrizione

L'edificio sovrasta la città di Campobasso dalla cima della collina Monforte, dove sorge l'omonimo castello medievale. L'edificio sorse probabilmente come cappella del castello, anche se il termine ante quem a cui si può far risalire la sua fondazione è il 1277, come attestano alcuni documenti; è probabile che la chiesa nell'epoca medievale fosse addossata alla quinta torretta; tale collocazione fa presumere che la chiesa avesse funzione di cappella e luogo di sepoltura per i membri della casata Monforte. L'accesso alla chiesa avviene tramite una piccola scalinata, dopo aver percorso il Viale della Rimembranza dedicato al ricordo dei caduti in guerra.
Attualmente la chiesa si presenta con una facciata romanica, anche se è incerto lo stile originario della chiesa; alcune tesi ipotizzano un primitivo stile gotico, che confermerebbe la fondazione al 1300, ma l'ipotesi non trova conferma nell'aspetto odierno; la facciata conferma l'ipotesi di una probabile fondazione nell'XI secolo; è anche possibile che l'originaria struttura abbia subito interventi in epoca angioina.
La facciata a capanna, come in altri edifici di culto del capoluogo, presenta tetti a spioventi; il prospetto della chiesa è tripartito dalla presenza di tre portali, che originariamente conducevano alle tre navate dell'edificio, oggi però l'edificio è ad unica navata.
Il portale principale è in stile gotico, presenta due stipiti lignei e una lunetta decorata con l'immagine della Vergine con il Bambino, che si staglia su sfondo paesaggistico, nel quale si riconoscono il castello Monforte e il Santuario. Sul timpano è presente un rosone ad imbuto.
L'edificio ha subito una trasformazione strutturale: la navata sinistra è stata sostituita dalla scalinata di accesso al coro; mentre da quella destra è stata ricavata una stanza, oggi dedicata a Padre Pio da Pietrelcina, che vi soggiornò in due occasioni, come attestano fonti documentarie. A ricordo di tale evento nel 1972 è stata dipinta una tela da Amedeo Trivisonno, noto pittore locale. La parte rimanente delle navate laterali è stata trasformata in cappelle con copertura a botte e decorate a stucco.
Di particolare pregio è l'altare maggiore, realizzato in marmi policromi nel 1964; alle spalle di quest'ultimo è collocata la statua della Madonna del Monte, molto venerata in quanto le si attribuiscono diversi miracoli, e lo stemma della città.
La chiesa è nata con il nome di "Santa Maria de Supra" o "de Campobasso" e solo nel 1525 ha preso il suo nome attuale, probabilmente quando divenne parrocchia. L'edificio perse il suo prestigio intorno al XVII secolo, ma riacquistò pregio nel 1905 quando fu assegnata ai Padri Cappuccini, che si occuparono del suo abbellimento; dal 1829 è stata resa sede parrocchiale e arcipretale.
Il 31 Maggio di ogni anno si svolge la processione della Madonna del Monte, che si snoda tra i vicoli del centro storico e le principali vie della città ricoperte di tappeti di fiori, dedicati alla Madonna del Monte.

 

Fonti e bibliografia:
Carbone A., "Le Parrocchie del Molise", Ferrazzano, 2000.
Piedimonte G., "La Provincia di Campobasso", 1905.

Note

Aperta al pubblico.